Report del "Comité des Sages" sulla digitalizzazione del patrimonio culturale europeo

La relazione elaborata dal Comité des Sages (Gruppo di riflessione di alto livello) sulla digitalizzazione del patrimonio culturale europeo, "The new Renaissance", è stata presentata il 10 Gennaio 2011 a Neelie Kroes, Vicepresidente della Commissione Europea responsabile per l’Agenda Digitale e a Androulla Vassiliou, Commissaria responsabile per Educazione e Cultura.

La relazione contiene un pressante invito agli Stati membri dell'UE affinché intensifichino il loro impegno per la messa in rete di tutte le collezioni da essi detenute in biblioteche, archivi e musei e sottolinea i benefici presentati da una maggiore accessibilità della cultura e delle conoscenze dell'Europa.
Essa elenca inoltre i potenziali benefici economici della digitalizzazione, anche tramite partenariati pubblico-privato, per lo sviluppo di servizi innovativi in alcuni settori come turismo, ricerca ed educazione.
La relazione sostiene l'obiettivo dell'Agenda digitale di rafforzare la libreria digitale Europeana e presenta soluzioni per rendere disponibili in rete le opere tutelate da diritti d’autore.

Fonte: Europa.eu.


Il "Comité des Sages" è stato costituito nell'Aprile del 2010 da Neelie Kroes, Vicepresidente responsabile per l’Agenda Digitale, e Androulla Vassiliou, Commissaria responsabile per Educazione e Cultura: è composto da Maurice Lévy (presidente e CEO della società di pubblicità e comunicazione Publicis), Elisabeth Niggemann (direttore generale della Biblioteca nazionale della Germania e presidente della fondazione Europeana) e Jacques De Decker (scrittore e segretario permanente dell'Académie royale de langue et de littérature françaises de Belgique).